SBT allo Strandja Torneo in Sofia (13. – 20.2.2019)

«Zurück

21.02.2019 08:21 Uhr

Stephan Bernhard, 20.02.2019

La squadra svizzera di boxe inizia quest'anno con due squadre d'élite e una selezione juniores in competizione. Sandra Brügger, Ukë "Il lupo" Smajli, l'angelo "Floyd" Roque e Tiago Pugno hanno tutti avuto una prestazione eccellente al torneo di alta classe della Strandja in Bulgaria. Attila Varga era assente a causa di una malattia. Anche la promessa olimpica svizzera, Ukë Smajli, ha fatto un ottimo inizio nel 2019! Con tre attacchi convincenti, ha vinto la medaglia di bronzo nel più antico torneo europeo di boxe!

Puoi tranquillamente chiamare questo rendez-vous dei migliori pugili un mini-MW: la 70 ° edizione che raccoglie 300 pugili provenienti da 40 paesi in tutto il mondo. Le categorie andavano da 48 a 75 kg per le donne e tutte le classi di peso olimpico (da 49 a + 91 kg) per gli uomini. Per determinare i vincitori, erano necessari oltre 370 combattimenti in 2 ring.

Dopo un passaggio al primo turno, il master in economia a Zurigo ha battuto il pugile locale Plamen Petkov e il pugile azero Rauf Rahimov con 3 voti dei giudici e ha battuto l'americano Khalil Coe in semifinale con lo stesso risultato. Questi risultati mostrano quanto è vicino il vertice. Spesso, sono i dettagli a determinare chi andrà avanti e chi dovrà fare i bagagli in anticipo.

Di conseguenza, l'anno prossimo, il compito sarà difficile da qualificarsi per il OS a Tokyo. Questa medaglia di bronzo nel più grande torneo del mondo dovrebbe essere il segnale di partenza. Il prossimo passo è il programma Chemiepokal (nuovo a Colonia). Poi arriva il torneo Feliks Stamm a Varsavia e alla fine di giugno, che è il primo momento clou della stagione Eurogames a Minsk.

Lo stesso programma di preparazione con gli Eurogames come incoronazione dovrebbe passare anche attraverso i nostri altri due pugili maschi della selezione A, Tiago Pugno e Angel "Floyd" Roque. I due non si sono comportati bene a Sofia: entrambi hanno fallito nella prima lotta contro i forti avversari. Tiago ha dovuto abbandonare la lotta nel primo turno contro l'Uzbekistan Abdulkhay Sharakhmatov, mentre un infortunio alla mano si è risvegliato.

Angel ha affrontato l'americano Javier Martinez. Il campione svizzero di Zurigo ha fatto un buon primo round, ma ha perso un po’ del concetto per il secondo e alla fine ha dovuto battere 1-4 punti.

Sandra Brügger ha vinto la sua prima battaglia contro l'eroina bulgara Denitsa Eliseeva 4-1 e, il giorno dopo, ha perso contro l’inglese Nicole Murney Paige, 0-5.

Conclusione: come sappiamo da molto tempo, i grandi tornei internazionali soffiano un vento impetuoso. È quindi ancora più piacevole avere due pugili, Ukë Smajli e Sandra Brügger, che giocano un ruolo importante e che, con Tiago Pugno, Angel Roque e alcuni altri, sperano nel futuro.