Salutati a cavallo dell'anno 2020/2021

«Zurück

26.12.2020 16:04 Uhr
Andreas Anderegg (Traduzione: Franca Roncoroni)

Cari Membri della Famiglia di SwissBoxing,

Per la prima volta in molti anni, non è un evento del Santo Stefano il 26 dicembre che corona l'anno della boxe, ma un messaggio dall'industria delle sponsorizzazioni. Questo è il messaggio dell'estensione del contratto con il fornitore di SwissBoxing Budosport Nippon Zurigo. Ora possiamo contare sull'inestimabile supporto di Jacqueline Eichenberger, proprietaria di Budosport Nippon, da oltre 12 anni - fantastico! Questo non è un dato di fatto per tutte le arti marziali, soprattutto visti i tempi economici difficili e il divieto di Corona. Per questo motivo, un grande grazie ancora a Jacqueline Eichenberger e al suo team!

Dal punto di vista sportivo i risultati per il 2020 sono modesti, ma non ha assolutamente nulla a che vedere con gli atleti. Poiché si sono svolte appena una dozzina di eventi di boxe, in un anno tipico ce ne sono 60 e più. Le luci si sono spente presto anche a livello internazionale. Il torneo di qualificazione  olympica a Londra è stato annullato dopo un breve periodo a metà marzo a causa della diffusione del virus corona.

Il blocco imposto allo stesso tempo ha portato al divieto di allenamento nelle arti marziali fino al 6 giugno e al divieto di competizione fino al 22 giugno. Dopo un temporaneo allentamento delle misure di protezione, il 28 ottobre il Consiglio federale ha finalmente imposto il divieto totale e definitivo degli sport di contatto. Per questo i fondi che il nostro Consiglio ha deciso subito di stanziare per stimolare lo sport sono stati utilizzati solo in misura limitata.

Fortunatamente, il governo federale sostiene finanziariamente le associazioni sportive e su questa base il Consiglio ha deciso di restituire a tutti i club le quote annuali pagate nel 2020 o di accreditarle per il 2021. Inoltre, tutti i pugili che hanno acquistato una licenza nel 2020 riceveranno il canone, oppure sarà utilizzato per il 2021. Questo vale sia per la boxe olimpica che per quella professionistica.

Molto è successo anche nel 2020 a livello strutturale. Subito dopo la cancellazione del torneo di qualificazione olimpica a Londra a metà marzo, il Consiglio ha annunciato la decisione di riorganizzare il settore sportivo. Il fattore decisivo in questo caso sono stati i diversi punti di vista su come dovrebbe essere raggiunto lo sviluppo atletico. A fine agosto, il parere del Consiglio è stato purtroppo confermato in modo sgradevole dall'annuncio da parte di Swiss Olympic della retrocessione della nostra associazione alla categoria di prestazione 5 a causa dell'evoluzione sportiva della seconda metà del 2019 fino alla fine della stagione a marzo 2020. Fortunatamente questo declassamento alla categoria più bassa poteva essere evitato, tra l'altro con il riferimento alla nuova gestione sportiva Christina Nigg (responsabile sport agonistici) e Federico Beresini (allenatore nazionale) oltre che la nuova struttura di base ampiamente supportata, compreso il rafforzamento del personale. Purtroppo, i frutti delle nuove strutture non sono ancora stati raccolti a causa di un'attività sportiva inattiva.

Ottime notizie sono arrivate a SwissBoxing all'inizio di aprile, quando il nostro Light-Contact Boxing è stato integrato in Jeunesse + Sport il 1 ° ottobre 2021. SwissBoxing ha incluso Light-Contact Boxing, in cui è vietata la distribuzione di colpi duri, negli statuti nel 2009 e l'ha esternalizzata all'associazione di sponsorizzazione LCBA, guidata da Stefan Käser, nel 2013. Per più di dieci anni, il Consiglio ha sostenuto tale inclusione nel programma Y + S a diversi livelli - contatti con l'Ufficio federale dello sport, con i consigli nazionali e statali nonché con due consigli federali - e siamo quindi soddisfatti della notizia dell’annessione della boxe nelle scuole svizzere.

Infine, a nome del Consiglio, vorrei ringraziare tutti voi per la perseveranza e il sostegno in questo momento difficile. Siamo convinti che la famiglia SwissBoxing emergerà più forte!

Con questo in mente, auguriamo a tutti voi un lieto fine dell'anno e buona fortuna per il 2021 - e rimanete in buona salute!

Andreas Anderegg, Presidente SwissBoxing

 

 

Sponsoren

Partner